Gruppo di lavoro 3: Lavoro, Capitale, Compartecipazione, Vitalizio di base

Lun, 10/22/2012 - 14:20 - anton

1. Rafforzamento dei circuiti economici in riferimento a :
 

  • intensificazione della cooperazione di aziende locali
  • incremento della dotazione di capitale proprio delle attività locali tramite il coinvolgimento dei risparmiatori
  • incentivazione al consumo di prodotti locali sostenibili
  • intensificazione della cooperazione e dal fare rete con simili iniziative italiane o estere

2. Incentivazione dell´innovazione
Nella consapevolezza che questa incomincia dall´uomo e che essa è strettamente legata alla qualità della vita nei posti di lavoro

3. Sostengo e sviluppo dell´economia del mercato sociale
con il sostegno della partecipazione a tutti i livelli
 
 

  • economia del bene comune
  • economia sostenibile
  • compartecipazione da parte dei collaboratori
  • comproprietà dei collaboratori, a largo ventaglio

4. Agevolare la fondazione di nuove realtà economiche attraverso reti di giovani imprenditori,
tramite sostegni ed accompagnamenti in questioni finanziarie e manageriali per la durata di ca. 5 anni

5. Creare consapevolezza nel differenziare fra economia reale ed economia finanziaria speculativa
 
 

  • L´economia reale, che si costituisce essenzialmente in attività medio-piccole, realizza il maggior numero di posti di lavoro, la maggior parte del prodotto interno lordo, il maggior volume di imposte ed è trasparente in quanto provinciale
  • L´economia finanziaria speculativa è la causa principale delle crisi economiche, è estremamente ingiusta, non è trasparente, incrementa la forbice fra ricchi e poveri

 

6. Condizioni umanamente sostenibili per tutti
Ricerca e sostegno a sistemi vitalizi umanamente degni, finanziabili, legati al fabbisogno indispensabile per tutti i cittadini di questa Provincia

7. Attori economici come sponsor per l´arte, la cultura in genere, lo sport