Comunicazione e partecipazione

Ven, 10/12/2012 - 12:43 - amministra

Dal documento "Strategia Clima 2050" :

La chiave del successo

4.1 Comunicazione e partecipazione
La sostenibilità non è mai un compito semplice. Un programma di sostenibilità è difficilmente prescrivibile per legge ma è attuabile, in ultima analisi, solo attraverso un dialogo costante e una continua opera di sensibilizzazione.

Per questo è estremamente importante fare in modo che la popolazione accetti gli obiettivi contenuti nella strategia sul clima. È essenziale informare i cittadini e stimolarli alla collaborazione, coinvolgerli in maniera mirata e, promuovere la loro disponibilità a contribuire a questa strategia con le loro conoscenze e il loro know-how. È importante coinvolgere in prima linea la popolazione perché diventi essa stessa promotrice della strategia. In questo modo potrà partecipare attivamente alla creazione di una visione futura e identificarsi con i contenuti proposti per le più diverse ragioni. Sarà infine la cittadinanza a co- struire il KlimaLand e a porsi come suo più fervente ambasciatore.
Il documento non ha alcuna pretesa di completezza ma intende proporsi come un primo orien- tamento. La strategia vuole essere il punto di partenza per l'avvio di un processo partecipativo.
In processi di questo genere è importante fissare obiettivi a lungo termine, misurabili e chiara- mente definiti. La politica, i cittadini e le imprese potranno così avere sempre davanti agli occhi la meta finale di questo percorso e gli sviluppi saranno chiari e prevedibili. Per quanto concerne la comunicazione, deve essere chiaro che la strategia è indirizzata ai cittadini della Provincia:
• persone che desiderano contribuire attivamente al futuro del loro territorio;
• operatori economici che credono che le innovazioni dei prossimi quattro decenni consentiranno l'adozione di processi di produzione a basse emissioni di CO2 e rispettosi dell'ambiente e che   queste tecnologie e questi prodotti saranno inoltre in grado di generare vantaggi economici;
• lavoratori che si preoccupano delle condizioni quadro future, per individuare il percorso formativo più idoneo insieme ai propri figli;
• genitori e insegnanti, convinti che la sostenibilità sia anche un impegno culturale;
• scolari e studenti che vogliono partecipare attivamente alla soluzione;
• persone in età pensionabile alla ricerca di nuove attività, che desiderano essere coinvolti in questo processo;
• proprietari di immobili e appartamenti che desiderano riqualificare la propria abitazione per migliorare il benessere e, di conseguenza, la qualità della vita nelle loro quattro mura, nonché     risparmiare sui costi d’esercizio dell’abitazione;
• politici che fanno parte dell'amministrazione provinciale e comunale che si assumono le proprie responsabilità e intendono promuovere lo sviluppo sostenibile della Provincia e dei loro comuni;