Art. 8 - Tempo di lavoro

Gio, 10/11/2012 - 23:08 - amministra

Riduzione dell’orario di lavoro

Premessa

L'aumento della produttività in Europa durante il periodo 1980 - 2000 ha portato alla riduzione dell'orario di lavoro e all'aumento del tempo libero. Durante la recessione, quando la produzione industriale è stabilizzata o diminuita, l’orario di lavoro è anche un modo per mantenere l'occupazione, attraverso sistemi di condivisione del lavoro. In generale, l'intervento politico chiave utilizzato per prevenire la disoccupazione su larga scala, è la riduzione dell'orario di lavoro. Questi schemi hanno mostrato che la riduzione dell’orario di lavoro ha un impatto positivo sui consumi energetici e sulle emissioni, poiché il tempo libero permette una mobilità “amica dell’ambiente” e un minor consumo di energia per raggiungere il posto di lavoro con minori emissioni anche per lo svolgimento delle attività domestiche e il tempo libero. Il maggior tempo libero permette anche una scelta più razionale e di conseguenza maggior risparmio e meno rifiuti. Nella discussione sull’impronta ecologica delle tecnologie, bisogna dare peso anche agli aspetti dell’organizzazione del lavoro. Ridurre il tempo di lavoro incide positivamente sull'ambiente. Inoltre, i benefici ambientali sono accompagnati da un impatto positivo sulla salute dei lavoratori, da un maggiore equilibrio tra vita familiare e lavoro e da un miglioramento delle relazioni con la comunità locale.

Azioni da realizzare (già attuate o da prevedere)

- Riconosciamo il ruolo importante della riduzione del tempo di lavoro e supportiamo una politica industriale indirizzata al ripensamento dell'organizzazione del lavoro favorevole a un numero più limitato di ore lavorative.

- Promuoviamo contratti collettivi che utilizzano gli incrementi di produttività per modelli flessibili di riduzione delle ore di lavoro

- Supportiamo le politiche pubbliche mirate al conseguimento del triplice vantaggio sull'occupazione, sul risparmio energetico e sulla riduzione delle emissioni conseguente alla riduzione del tempo di lavoro.

- Ci impegniamo ad aumentare l'offerta di lavori „part time“ per offrire la possibilità al personale maschile di condividere le responsabilità famigliari di cura.

- Favoriamo un ventaglio maggiore di soluzioni per i lavoratori nei periodi precedenti il pensionamento.

- Promuoviamo una maggiore flessibilità nel sistema salariale e negli schemi di orario lavorativo, contemporaneamente al rafforzamento dei contratti di lavoro di natura indeterminata.

- Supportiamo l'estensione del tempo di lavoro durante il ciclo di vita, la contemporanea riduzione delle ore lavorative settimanali ed una apertura verso modelli flessibili di orario di lavoro..

- A tal fine nella politica pubblica dell'Alto Adige dovrebbero essere identificate maggiori opportunità per ripartire il tempo giornaliero disponibile fra lavoro retribuito, responsabilità famigliari, impegno culturale e partecipazione politica.

- Incoraggiamo ogni forma di volontariato e impegno civile, come pure il supporto ai redditi delle persone anziane prive di condizioni di vita dignitose.